MENU ×

Contabilizzazione calore

Contabilizzazione calore

Un utilizzo corretto dell'impianto di riscaldamento fa risparmiare fino al 30% delle spese annuali.

 

La Termoregolazione consente la regolazione della nostra temperatura ideale in maniera indipendente, grazie alle valvole termostatiche consentendo notevole risparmio energetico, a condomini con impianti di riscaldamento centralizzati. La installazione di valvole termostatiche in impianti a risparmio energetico è un fenomeno diffusissimo che consente un risparmio notevole in bolletta. Grazie alla contabilizzazione del calore viene misurato solo il consumo reale consentendo letture rapide e precise da parte di tutti gli utenti. L'utilizzo corretto dell'impianto di riscaldamento fa risparmiare fino al 30% delle spese annuali.

 

Il D. Lgs. n.102/2014 e la Norma UNI 10200/2013, stabiliscono:

Obbligo di progetto dell’impianto di contabilizzazione e termoregolazione per contenere al massimo i consumi di energia termica e elettrica, oltre che per stabilire in maniera chiara i reali consumi energetici; Installazione dei dispositivi da parte di professionisti abilitati; Collaudo;

Ripartizione delle spese, basata su:

“consumi volontari”, derivati dalla lettura dei singoli contatori di calore o ripartitori (contabilizzazione diretta) o sottraendo all’energia utile dell’edificio il consumo involontario moltiplicato le unità di ripartizione della singola unità immobiliare  rapportate alle unità dell’intero edificio (contabilizzazione indiretta).

“consumi involontari”, derivati dalla dispersione della rete di distribuzione, spese di manutenzione, calcolate secondo i “millesimi di riscaldamento”. In pratica, per il calcolo dei millesimi di riscaldamento, si calcolano i fabbisogni di calore utile delle singole unità immobiliari al fine di individuare il rapporto, tra il fabbisogno dell’unità immobiliare e quello dell’intero edificio. Per la determinazione della spesa “involontaria”, nel caso di contabilizzazione diretta le dispersioni della rete di distribuzione si calcolano come differenza fra l’energia utile del sistema di generazione e la l’energia utile delle singole unità immobiliari. In presenza di contabilizzazione indiretta, le dispersioni della rete si calcolano secondo la norma UNI 11300-2 oppure mediante la tabella contenuta nella norma UNI 10200:2013.

 

Dispositivi di contabilizzazione diretta e indiretta

Valvola termostatica: dispositivo che regola l’afflusso dell’acqua calda al corpo scaldante, in relazione alla temperatura dell’ambiente rilevata dal sensore;

Ripartitore di calore: fornisce unità di ripartizione proporzionali ad una determinata quantità di energia erogata dal corpo scaldante che si incrementano nel tempo. La somma delle unità totalizzate in una stagione è proporzionale all’energia termica emessa dal corpo scaldante nello stesso periodo. L'unità di ripartizione rappresenta l’elemento di proporzionalità con l’energia erogata;

 

La normativa prevede che il ripartitore elettronico debba essere corredato di un visualizzatore dei dati (display).